Sagne e ceci della nonna Giò

Come prima ricetta della serie 10 anni – 10 ricette vi propongo:

    SAGNE E CECI DELLA NONNA GIO’

Questa è una ricetta speciale che ricorda le origini abruzzesi della mia famiglia.

E’ un piatto pieno di ricordi di quando ero bambina. Quando mi madre la domenica a tavola faceva “sagne e ceci” o quando andavo dalla nonna e me li preparava con quel invitante sughetto cremoso e gustoso. Ogni tanto la domenica lo preparo per i miei bimbi e lo mangiano sempre molto volentieri. E’ un piatto semplice, sano e ricco di nutrienti soprattutto se fatto con la farina integrale e i ceci freschi.

Ricetta:

  • 400 gr di sagne
  • 400 gr di ceci
  • aglio 1 spicchi, rosmarino

Di seguito la preparazione.

  • Le “SAGNE” pasta fatta in casa molto semplice che si ottiene mescolando solo farina e acqua. Si possono preparare con la farina integrale o con farina bianca e possono essere tagliate rotonde oppure a forma rettangolare;
  • Mettere a bagno i ceci una notte intera con un pugno di farina e sale grosso;
  • Rosolare i ceci con uno spicchio di aglio non sbucciato e un rametto di rosmarino (legato per non far disperdere in pentola gli aghetti);
  • Cuocere i ceci a fuoco lento e con il coperchio togliendo ogni tanto la “schiumetta” che si forma;
  • Mettere il sale nell’acqua solo a fine cottura;
  • Nel frattempo far soffriggere a parte uno spicchio di aglio e peperoncino secco (se piacciono i gusti un po’ piccanti);
  • Cuocere a parte le sagne e, una volta scolate (scolarle quasi al dente senza eliminare del tutto l’acqua di cottura), aggiungerle nella stessa pentola dei ceci per circa 5/10 minuti a fuoco lento;
  • unire le sagne e i ceci con il soffritto preparato con l’aglio e il peperoncino aggiungendo un po’ di acqua di cottura per renderle più sugose, lasciare riposare a fuoco lento per circa 5/10 minuti.
  • servire con il pepe se lo si desidera.

Buon appetito!

Chiudi il menu